Cerca il tuo prodotto

Premiazione Conviviality 4 Kitchen and Modern Living, il workshop internazionale del Master Universitario “Industrial Design for Architecture” del Politecnico di Milano e POLI.design; tutor: Frigo2000

Frigo2000 e POLI.design - Politecnico di Milano con il supporto tecnico di Abimis, insieme ad architetti, designer e chef progettano la cucina del futuro tra poesia e tecnologia. Dopo l’entusiasmo e il successo della prima edizione, giovedì 12 luglio in casa Frigo2000 si è svolto il grande evento conclusivo della seconda edizione di Conviviality 4 Kitchen and Modern Living, il workshop internazionale del Master Universitario “Industrial Design for Architecture” del Politecnico di Milano e POLI.design che ibrida le competenze disciplinari del disegno industriale a quelle dell’architettura, passando attraverso lo studio della tecnologia di prodotti e materiali e dell’evoluzione delle abitudini culturali e sociali. Il futuro della cucina domestica e delle abitudini dei suoi protagonisti è il tema fondante del workshop; gli studenti hanno dovuto affrontare il progetto di una cucina accoppiando tre tipologie di protagonisti ad altrettante tipologie di spazio: lo chef di uno yacht privato, la food blogger nel suo spazio di cucina outdoor e l’aspirante chef nella sua cucina di casa. Tre situazioni-tipo per altrettanti spazi da progettare da zero seguendo le attitudini e le necessità dei protagonisti, ma anche le tecnologie e le competenze messe a disposizione da Frigo2000 e da Abimis. Nel corso dell’iniziativa, una prestigiosa giuria di esperti di caratura mondiale composta dall’architettoAldo Parisotto (Studio Architetti Parisotto e Formenton), dalla designer e architetto Michela Baldessari(Baldessari e Baldessari), dallo chef Gaia Giordano di Spazio Niko Romito (il progetto nato dallo chef stellato Niko Romito) e dall’architetto Giovanni Antonelli Dudan (Dudan design) ha selezionato il progetto più innovativo e corretto nell’uso delle tecnologie e dei materiali tra quelli proposti dai partecipanti al workshop che quest’anno ha visto Frigo2000 contribuire al corso con la propria pluridecennale esperienza progettuale e commerciale e Abimis con la propria esclusiva competenza in tema di progettazione con l’acciaio declinata dalla cucina professionale a quella domestica.

BORA truck a Torino: alta cucina ad alta quota… ma silenziosa e senza odori!

Dal 15 al 17 marzo BORA, grazie alla collaborazione con Frigo2000, prenderà il volo anche tra i cieli di Torino perché, come BORA ha molteplici soluzioni tecnologiche e di design, così Torino ha molti cieli: quello regale e quello operaio, quello artistico e quello sportivo, quello tecnologico e quello poetico. In una città tanto austera quanto ospitale ma sempre caratterizzata dall’equilibrio e dal buon gusto, davanti a un pubblico attento ed esigente, avrà luogo lo show BORA. Molto più di una performance ma un’innovazione che s’innalza a 30 metri da terra, per lasciare senza fiato e soprattutto senza sgradevoli odori di cucina. Dopo Roma, Berlino, Lisbona e numerose altre capitali europee, finalmente il BORA truck fa sosta ai confini del rinnovato stadio Filadelfia per poi spiccare il volo, promuovendo un innovativo e consapevole modo di cucinare e mangiare. Un’esperienza unica per tre giorni di cucina ad altissimo livello, dove ai fornelli si avvicenderanno grandi chef: lo stellato Giancarlo Morelli, il giovane sperimentatore Luigi Cassago e la torinese Mariangela Susigan, accompagnata per l’occasione dal giornalista Paolo Massobrio, un autentico opinion leader in fatto di cibo. Approcci alla cucina molto diversi tra loro ma con un unico solido comune denominatore: i rivoluzionari e innovativi sistemi di aspirazione BORA che, con le loro prestazioni di qualità e il loro design funzionale, rendono performante, semplice e igienica la quotidianità domestica del “far da mangiare”. Una serie di prodotti che, dalla collezione Classic alla Basic, sino alla Professional, si adatta alle molteplici esigenze culinarie e progettuali: ecco perché BORA è un marchio molto amato dagli architetti, oltre che dagli chef. Nel solo anno del suo lancio sul mercato, BORA Professional ha già ricevuto il premio Red Dot Award: Best of the Best 2017, il premio per l’innovazione dei prodotti Plus X Award come “Miglior prodotto dell’anno 2017” e il German Design Award Gold 2018. Si tratta solo di alcune delle testimonianze che rendono questo piano cottura dotato di innovativi sistemi aspiranti un vero gioiello di tecnologia, design e funzionalità. Con la sua sinergia tra risparmio energetico, comfort e qualità estetica, BORA opera come una vera e propria interfaccia utente Made in Germany che fa comunicare automaticamente tra loro i piani cottura e l’aspiratore, rendendo l’ambiente silenzioso e privo degli odori di cottura. La tappa di Torino si rivelerà quindi un modo istruttivo per capire come la tecnologia domestica consenta performance culinarie da grandi chef anche nell’intimità della propria casa... oppure addirittura sospesi nel vuoto! Grazie ai sistemi  BORA, nei cieli di Torino si respirerà solo il profumo dell’ebrezza culinaria.